Diocesi di Vicenza
 Home Page » Archivio News » 2020 » Settembre 2020 » Don Efrem Gobbo alla Casa del Padre 
Lunedì 28 Settembre 2020
Don Efrem Gobbo alla Casa del Padre   versione testuale
I funerali mercoledì 30 settembre 2020 ore 10.30 nella chiesa di S. Caterina in Villa






 

           Il Vescovo di Vicenza, Mons. Beniamino Pizziol, i confratelli della RSA Novello e il presbiterio diocesano, assieme ai familiari, annunciano con dolore illuminato dalla fede la morte di

 

Don EFREM GOBBO

 

anni 83

 

Riconoscenti al Signore per il dono di una esistenza ricca di anni e di frutti spirituali ricordano il suo ministero pastorale, svolto come vicario cooperatore nelle parrocchie di Piazzola sul Brenta, Montecchia di Crosara, S. Giuseppe in Vicenza e S. Francesco d’Assisi in Vicenza, come parroco di S. Vito di Brendola, Parlati, Enna e Staro, come cappellano degli emigrati italiani a Stoccolma (Svezia), e come collaboratore pastorale a Valli del Pasubio e nell’unità pastorale “S. Giovanni Ilarione”.

 

Lo affidano alla misericordia di Dio Padre e per lui invocano il premio riservato ai servi fedeli.

 

La liturgia di commiato e di suffragio avrà luogo mercoledì 30 settembre alle ore 10.30 nella chiesa parrocchiale di S. Caterina in Villa, dove la salma arriverà alle ore 10.00 per un momento di preghiera e di testimonianza.

 

La tumulazione avverrà nel cimitero di S. Giovanni Ilarione.

        Una veglia di preghiera si terrà martedì 29 settembre alle ore 20.30 nella chiesa parrocchiale di S. Caterina in Villa.

 

CURRICULUM VITAE – DON EFREM GOBBO

 

Nato a Mason Vicentino (VI) il 21 aprile 1937, fu ordinato sacerdote a Vicenza il 24.06.1962. Fu vicario cooperatore nelle parrocchie di Piazzola sul Brenta dal 1962 al 1969, Montecchia di Crosara dal 1969 al 1970 e S. Giuseppe in Vicenza dal 1970 al 1974. Nel 1974 venne nominato parroco di S. Vito di Brendola. Nel 1982 rinunciò alla parrocchia e venne nominato vicario cooperatore di S. Francesco d’Assisi in Vicenza. Dal 1985 al 1989 fu parroco di Parlati e dal 1989 al 1992 cappellano della comunità italiana a Stoccolma (Svezia).

Successivamente, dal 1993 al 2015 fu collaboratore pastorale a Valli del Pasubio e, nel contempo, venne nominato parroco di Enna dal 1995 al 2012 e di Staro dal 2004 al 2015.

Dopo aver rinunciato all’ufficio di parroco, dal 2015 prestò il suo servizio sacerdotale come collaboratore pastorale nelle parrocchie di Cattignano e S. Caterina in Villa e dal 2017 anche a Castello di S. Giovanni Ilarione.

Trascorse gli ultimi mesi della sua vita nella RSA Novello, dove si spense il 27.09.2020.