Diocesi di Vicenza
 Home Page » Anno » 2020 » Quaresima e Pasqua 2020 » II domenica di Quaresima (8 Marzo) 
Mercoledì 8 Gennaio 2020
II domenica di Quaresima (8 Marzo)   versione testuale





Per la vita del mondo - IN ASCOLTO DEL FIGLIO

INVOCA LO SPIRITO

Vieni Spirito Santo, Amore del Padre e del Figlio e mostraci il cammino.
Sei forza e sei coraggio, sei luce e sei vita,
sei pace e sei speranza, sei calma e sei perdono,
sei fonte di giustizia, sapienza e libertà.
Vieni Spirito Santo, Amore del Padre e del Figlio e mostraci il cammino.


ASCOLTA LA PAROLA (M t 17,1-9)


“In quel tempo, Gesù prese con sé Pietro, Giacomo e Giovanni suo fratello e li condusse in disparte, su un alto monte. E fu trasfigurato davanti a loro: il suo volto brillò come il sole e le sue vesti divennero candide come la luce. Ed ecco apparvero loro Mosè ed Elia, che conversavano con lui. Prendendo la parola, Pietro disse a Gesù: «Signore, è bello per noi essere qui! Se vuoi, farò qui tre capanne, una per te, una per Mosè e una per Elia». Egli stava ancora parlando, quando una nube luminosa li coprì con la sua ombra. Ed ecco una voce dalla nube che diceva: «Questi è il Figlio mio, l’amato: in lui ho posto il mio compiacimento.Ascoltatelo».
 

MEDITA E APRI LO SGUARDO

Gesù ci prende con sé e ci porta sul monte per stare, insieme, alla presenza del Padre. Il Vangelo di oggi ci invita a guardare Gesù come lo guarda il Padre: come Figlio Amato, colui del quale compiacersi! Tutto brilla nell’amato, il volto, le vesti, tutto intorno è luce che si propaga. E una voce: “Ascoltatelo”, non abbiate paura, non temete, siamo figli prediletti, siamo tutti figli amati da Dio. “Signore che bello”, dice Pietro, che vorrebbe fermare questo istante sul monte! L’istante non si può fermare, gli istanti successivi all’incontro sul monte ci portano a scendere per diventare testimoni della luce, attori di un servizio sempre più grande per la vita del mondo. Accogliamo con gioia questo dono e viviamo con fiducia la chiamata, accogliamo la sfida di ascoltare Dio nella storia, nelle persone, nei fatti, nel profondo di noi stessi, allora la luce si propagherà e il mondo avrà vita. Lasciamoci avvolgere dalla relazione Trinitaria di un Dio che ama continuamente, non stanchiamoci di credere nella luce, di portare luce, anche quando le tenebre sembrano avvolgere la terra. Dio Viene “è venuto per dare la vita e darla in abbondanza”, ascoltiamolo e seguiamolo! (Sr. Anna)
* So trovare un tempo ogni giorno per stare “sul monte” in preghiera?
* So vedere parole e segni di bene che mi fanno sperimentare l’amore di Dio?
 

PREGA CON IL CUORE

PREGHIERA PER RESTARE SVEGLI

O Signore,
che continuamente c’incitasti
a star svegli, a scrutare l’aurora
a tenere i calzari e le pantofole,
fa’ che non ci appisoliamo
sulle nostre poltrone
nei nostri anfratti
nelle culle in cui ci dondola
questo mondo di pezza,
ma siamo sempre attenti a percepire
il mormorio della tua Voce,
che continuamente passa
tra fronde della vita
a portare frescura e novità.
Fa’ che la nostra sonnolenza
non divenga giaciglio di morte
e - caso mai - dacci Tu un calcio
per star desti e ripartire sempre. (Madeleine Delbrel)


LA COMUNITÀ CELEBRA

Nella II domenica di Quaresima, tempo che illumina le nostre vite e le trasfigura, la comunità accoglie la luce di Gesù Cristo morto e risorto per noi. L’assemblea liturgica accoglie la professione di fede proclamata da chi presiede o da alcuni catechisti e acclama “Credo, Signore, amen!” oppure “Credo, credo, amen!”.
 

MUOVI I TUOI PASSI

Oggi farò attenzione a COME ASCOLTO e a COSA ASCOLTO, in me ed intorno a me: parole, sentimenti ed emozioni… La sera raccolgo quanto ascoltato e lo trasformo in preghiera.