Diocesi di Vicenza
 Home Page » Archivio News » 2018 » Maggio 2018 » Entra nel vivo il Festival Biblico: gli eventi di venerdì 25 maggio a Vicenza 
Giovedì 24 Maggio 2018
Festival Biblico: gli eventi di venerdì 25 maggio a Vicenza. Alle 21 il Concerto in Piazza dei Signori   versione testuale






 
Vicenza, 24 maggio 2018 - Quarto giorno di Festival Biblico a Vicenza e quarto giorno di incontri, conferenze, concerti e spettacoli. Tra gli ospiti in programma per venerdì 25 maggio Giuseppe Anzani, Jacqueline Morineau, Gabriella Caramore, Roberto Rossini, Marco Leonardi, mons. Erio Castellucci, Rosanna Virgili.

Ma veniamo al programma nel dettaglio.

Gli appuntamenti di venerdì 25 maggio

La quarta giornata di Festival Biblico si aprirà (ore 8, Chiesa di Santo Stefano) con il primo dei tre momenti mattutini dedicati alle Meditazioni per iniziare la giornata, che accompagneranno il pubblico fino a domenica. Ad aprire il ciclo il monaco camaldolese don Franco Mosconi con Il mistero della storia e del futuro. Apocalisse IV-V.

Alle 10.45 (Oratorio del Gonfalone) primo appuntamento anche con il Minicorso biblico del Festival, quest’anno dedicato al libro del profeta Zaccaria e realizzato in collaborazione con Linfa dell’Ulivo e Chiesa Metodista di Vicenza: venerdì 25 don Raimondo Sinibaldi, direttore Ufficio Pellegrinaggi, parlerà di Spazio di Rivelazione.

Nel pomeriggio il programma riparte con l'incontro dedicato a bioetica e antropologia Umano, post-umano? (ore 17, Palazzo del Monte di Pietà) con il magistrato e giornalista, esperto di filosofia del diritto e di bioetica, Giuseppe Anzani, moderato da Leopoldo Sandonà.

A seguire (ore 18, Cortile Chiesa di Santa Corona) appuntamento con L'incontro, dedicato al delicato quanto necessario tema della “giustizia riparativa”, nel quale interverranno Jacqueline Morineau - tra i più importanti pensatori di questo metodo - e il teologo Leonardo Lenzi, moderati dal giornalista di Avvenire Nello Scavo.

Sarà, invece, il lavoro al centro dell'incontro con Roberto Rossini, presidente nazionale ACLI, e l'economista Marco Leonardi che si interrogheranno su Una nuova sintassi per il lavoro (ore 18.30, Piazza dei Signori).

Alle 18 al Salotto San Paolo è, invece, in programma la prima "rubrica dal vivo" del Festival Biblico: un nuovo appuntamento live in cui gli autori di alcune delle rubriche più amate dei periodici del Gruppo San Paolo incontrano il pubblico dei loro lettori. Ad aprire il ciclo saranno Gabriella Caramore - curatrice dello storico programma di Rai Radio3 "Uomini e Profeti" - e il saggista Maurizio Ciampa con Croce e Resurrezione realizzato in collaborazione con la rivista Jesus.

Alle 18.30 a Palazzo Bonin-Longare appuntamento con mons. Erio Castellucci, vescovo di Modena-Nonantola, che dialogherà con don Roberto Tommasi nell'incontro Le radici in cielo. Il credente tra spiritualità e impegno civile.

Alle 18.45 secondo appuntamento della giornata al Salotto San Paolo con padre Matteo Ferrari, monaco camaldolese, per l'incontro Verso la terra che ti indicherò. Il discernimento per il domani.

Alle 19 il dabar. Il Café culturale del Festival Biblico​ ospiterà il primo dei due appuntamenti che il Festival Biblico dedica quest'anno a Fabrizio De André: De André: ieri, oggi, domani. Dal ritrovamento di un’audiocassetta contenente un’intervista radiofonica rilasciata nell’estate del 1985 da Fabrizio De André a una giornalista di Emittente Regionale Veneta, nasce questo speciale progetto di concerto-evento affidato alla figura del narratore Stefano Ferrio e ai brani musicali eseguiti Sandro D’Alessandro (chitarra e voce), Beppe Adrogna (tastiere), Mauro Bertuzzo (chitarra basso), Marino Girotto (chitarra e voce), Massimo Tuzza (batteria, percussioni) con l’apporto di Silvia Girotto (voce).

In serata spazio agli approfondimenti biblico-teologici con "Ecco faccio una cosa nuova, proprio ora germoglia, non ve ne accorgete?" (Is 43,19) (ore 20.30, Cortile di Palazzo Barbarano), in cui Rosanna Virgili, moderata da Leopoldo Sandonà, proporrà una rilettura di alcuni famosi testi profetici per arrivare a riconoscere e decifrare i segni dei tempi di oggi.

A seguire, nell'incontro “Mentre la speranza ha fior del verde” (Purgatorio III,135) (ore 21, Teatro Santa Croce ai Carmini), il biblista Gregorio Vivaldelli, introdotto da Paola Giorio, partirà dai versi del terzo canto del Purgatorio per interrogarsi su una duplice domanda: siamo nostri e la nostra esistenza è destinata ad avvitarsi su se stessa? O apparteniamo a un Dio sorprendentemente ricco di misericordia e quindi la nostra quotidianità si rivela traboccante di futuro?

A chiudere la quarta giornata di Festival sarà, infine, il secondo appuntamento dedicato a Fabrizio De André: alle 21 piazza dei Signori ospiterà il concerto Come una smisurata preghiera. Il 1968 con gli occhi di Fabrizio De André, un progetto speciale realizzato per il Festival Biblico con Alessandro Gugole (voce sola), Donato Mascia (chitarra), Marco Dassi (basso), Gabriele Grotto (batteria, percussioni), Lorenzo Fattambrini (tastiere), Massimiliano Tieppo (violino), Michele Sguotti (viola), Giovanni Costantini (violoncello), Remo Peronato (oboe), Luigi Marasca (clarinetto), Anna Orlandi (fagotto), Elena Fattambrini (pianoforte), il Quartetto vocale Le Nuvole - composto da Elena Sbalchiero, Chiara Santagiuliana, Fabio Ceotto, Lorenzo Fattambrini - e il Piccolo coro voci bianche Ludus Musicae.
 
 
 
Scarica il programma completo del Festival 2018.

Scarica il programma delle mostre del Festival 2018.