Diocesi di
VICENZA
online
Diocesi di Vicenza
 Matrimonio e Famiglia » Archivio News Mattrimonio e Famiglia » NEWS DALL'UFFICIO » La giustizia prima di tutto 
"La giustizia prima di tutto"   versione testuale
Un corso biblico sul messaggio del profeta Amos





Il profeta Amos (immagine tratta da una incisione di Gustave Dorè)
Il profeta Amos (immagine tratta da una incisione di Gustave Dorè)
La giustizia prima di tutto. L’irruzione di Dio nella vita di Amosè il titolo del Corso biblico proposto dall’Ufficio diocesano per la pastorale del matrimonio della famiglia attraverso la conduzione del direttore mons. Battista Borsato.

Due i luoghi in cui viene offerto: a Casa Mamre di Bassano del Grappa - nei giorni di lunedì 5, 12, 19 e 26 maggio 2014 - e nella Parrocchia di San Giorgio in Gogna di Vicenza - nei martedì 6, 13, 20 e 27 maggio 2014. Tutti gli incontri avranno inizio alle ore 20.45.

Perché la scelta di approfondire il messaggio del profeta Amos?

«Da un po’ di tempo, ogni anno approfondisco un libro della Bibbia per la mia formazione e cultura personale - spiega mons. Borsato -. E’ uno studio che si radica sull’esegesi attuale, ma con il desiderio di far parlare il messaggio biblico nella realtà sociale e religiosa del nostro tempo.

Quest’anno la mia ricerca riguarda il libro del profeta Amos, un libro di appena nove capitoletti, ma con messaggi così sferzanti e “sovversivi” che ho pensato di mettere a disposizione questo mio non pretenzioso impegno in favore di quanti avvertono questa sensibilità».

Il messaggio di Amos è il primo, tra quelli dei profeti, ad essere messo per iscritto e ciò probabilmente per il fatto che ha scosso gli uditori del suo tempo. Siamo nell’VIII secolo avanti Cristo e Amos rovescia il modo di pensare degli israeliti mettendosi contro il capitalismo incipiente del regno del Nord di Geroboamo II nel quale cresceva la divaricazione tra ricchi e poveri e condannando la religione perché non solo non combatteva queste disuguaglianze e ingiustizie, ma dava il suo avallo e sostegno al re.
 
«Se la voce di questo “mandriano e coltivatore di sicomori” – aggiunge mons. Battista Borsato – per far nascere un mondo nuovo e una “semente santa” ha dovuto tuonare contro le ingiustizie sociali, denunciare un culto sganciato dalla vita, accusare la religione che non prendeva posizione contro i soprusi, non può questa stessa “voce” stimolare anche noi e la Chiesa di oggi a cercare un modo diverso di intendere Dio e di vivere la fede?».

 
 
Ciascuno dei 4 incontri del corso svilupperà altrettanti temi:
PRIMO INCONTRO
Amos è il primo profeta scrittore. Dove sta la sua novità? Com’è avvenuta la sua chiamata? Qual è il contesto storico, sociale, religioso in cui opera?
- Lettura e commento di Am 3,3-8
 
SECONDO INCONTRO
Contro quali ingiustizie inveisce Amos? Ha una sua politica?
- Lettura e commento di 5,7.10-12 (L’ingiustizia)
- Lettura e commento di 6,1-7 (La società dei consumi)
- Lettura e commento di 6,8-11 (Le minacce)
 
TERZO INCONTRO
L’insidiosa narcosi della religione e del culto. Il Dio di Amos.
- Lettura e commento di 4,4-7(Condanna del culto)
- Lettura e commento di 5,21-27 (Prima la giustizia)
- Lettura e commento di 5,4-6;14-15 (La ricerca di Dio)
 
QUARTO INCONTRO
Minacce, speranze e attualità di Amos.
- Le cinque visioni del profeta c.c. 7; 8; 9,1-10
- Prospettive di speranza 9,11-15.

Per informazioni
rivolgersi a
Casa Mamre, via Cereria n. 7, Bassano del Grappa – telefono n. 0424-228385; oppure alla Parrocchia di San Giorgio in Vicenza, in viale Fusinato n. 115, telefono n. 0444-565839.