Diocesi di Vicenza
 Liturgia » Celebrazioni e Riti » PROPRIO DEI SANTI DELLA DIOCESI DI VICENZA » 27 ottobre Beato Bartolomeo da Breganze 
Giovedì 9 Gennaio 2014
OTTOBRE
27 ottobre Beato Bartolomeo da Breganze   versione testuale
VESCOVO VICENTINO





 

MEMORIA

BARTOLOMEO da BREGANZE nacque a Vicenza, all’inizio del sec. XIII.

Studente a Padova, ricevette da S. Domenico l’abito domenicano; fu a Bologna e a Parma dove si distinse per santità, eloquenza e zelo nel comporre le discordie dei cittadini. Prestò servizio alla Santa Sede come Maestro dei palazzi apostolici, come vescovo e nunzio in Palestina e come legato presso le corti d’Inghilterra e di Francia. Nominato Vescovo di Vicenza nel 1255, vi portò la reliquia di una spina della corona del Signore, in onore della quale fece costruire il tempio di S. Corona, che affidò ai Domenicani. Modello di pastore povero umile e buono, dedicò la sua vita al bene dei fedeli, alla promozione della cultura e alla ricostruzione della città devastata da Ezzelino.

 

ANTIFONA D'INGRESSO

Lo Spirito del Signore è sopra di me;

per questo mi ha consacrato con l'unzione,

mi ha mandato a recare

il lieto annunzio ai poveri,

a curare le piaghe dei cuori affranti. Lc 4,18

 

COLLETTA

O Dio, che hai dato al beato Bartolomeo vescovo,

il dono singolare di illuminare nella fede i fedeli,

e di procurare la pace e la concordia tra i popoli,

concedi, per sua intercessione, che la tua pace,

che sorpassa ogni intelligenza,

custodisca i nostri cuori in Cristo Gesù nostro Signore.

Egli è Dio e vive e regna con te

nell'unità dello Spirito Santo

per tutti i secoli dei secoli. Amen.

 

SULLE OFFERTE

Accogli, Signore, i nostri doni

nel ricordo del beato Bartolomeo,

e fa' che il sacrificio eucaristico

che proclama la tua gloria

ci ottenga la salvezza eterna.

Per Cristo nostro Signore.

 

ANTIFONA ALLA COMUNIONE

«Io sono con voi tutti i giorni,

sino alla fine del mondo», dice il Signore. Mt. 28,20

 

DOPO LA COMUNIONE

O Dio, nostro Padre,

che ci hai nutriti con il pane della vita,

fa' che seguendo l'esempio del beato Bartolomeo

ti onoriamo con fedele servizio,

e ci prodighiamo con carità instancabile

per il bene dei fratelli.

Per Cristo nostro Signore.