Diocesi di Vicenza
 Liturgia » Celebrazioni e Riti » PROPRIO DEI SANTI DELLA DIOCESI DI VICENZA » 9 giugno Beata Giovanna Maria Bonomo 
GIUGNO
9 giugno Beata Giovanna Maria Bonomo   versione testuale
VERGINE





 

MEMORIA

GIOVANNA BONOMO nacque ad Asiago nel 1606. Dopo la morte della madre, a sedici anni, superate le resistenze del padre, entrò nel monastero delle Benedettine in Bassano del Grappa, dove fece grandi progressi nella via della perfezione, fedele sempre alla volontà del Signore nella osservanza delle regole monastiche, nella carità verso le consorelle, nello spirito di preghiera e di austera penitenza. Venne più volte eletta badessa. Fu di conforto e di aiuto a molte persone, che trovarono in lei una guida saggia e prudente di vita spirituale.

Morì a Bassano del Grappa il primo marzo 1670, Venne dichiarata beata il 9 giugno 1783.


ANTIFONA D'INGRESSO

Questa è la vergine saggia, una delle vergini prudenti

che andò incontro a Cristo con la lampada accesa.


COLLETTA

Signore Gesù Cristo,

esempio e premio di ogni virtù,

che hai chiamato al tuo amore paziente

la beata Giovanna Maria, vergine,

concedi a noi, che la veneriamo,

di imitarla per ottenere il suo stesso premio.

Tu sei Dio, e vivi e regni con Dio Padre

nell'unità dello Spirito Santo,

per tutti i secoli dei secoli.


SULLE OFFERTE

O Dio, mirabile nei tuoi Santi,

accogli questi doni che ti presentiamo

nel ricordo della beata Giovanna e,

come ti fu gradita la sua testimonianza verginale,

ti sia ben accetta l'offerta del nostro sacrificio.

Per Cristo nostro Signore.

 

ANTIFONA ALLA COMUNIONE

Ecco lo sposo che viene, andate incontro a Cristo Signore. Mt. 25,6


DOPO LA COMUNIONE

O Dio, che ci hai saziato con il pane della vita,

fa' che, sull'esempio della beata Giovanna vergine,

portiamo nel nostro corpo mortale

la passione di Cristo Gesù

per aderire a te, unico e sommo bene. 

Per Cristo nostro Signore.