Diocesi di Vicenza
 Liturgia » Celebrazioni e Riti » PROPRIO DEI SANTI DELLA DIOCESI DI VICENZA » 22 gennaio San Vincenzo  
Giovedì 9 Gennaio 2014
22 gennaio San Vincenzo   versione testuale
DIACONO E MARTIRE
COMPATRONO DELLA CITTA' E DELLA DIOCESI DI VICENZA





 

FESTA

S. VINCENZO, diacono della Chiesa di Saragozza, morì a Valencia in Spagna tra crudeli tormenti durante la persecuzione di Diocleziano. Il suo culto divenne popolare in tutta la Chiesa. A Vicenza, dove già in antico fu onorato, nel 1387 fu proclamato patrono principale della Città e Diocesi, come attestano documenti storici e le chiese innalzate in suo onore. Dal 1978 è patrono secondario.


ANTIFONA D'INGRESSO

San Vincenzo ha sparso per Cristo il suo sangue,

non temette le minacce dei giudici, e raggiunse il regno del cielo.


COLLETTA

O Dio, fonte di ogni bene,

comunica a noi la forza del tuo Spirito,

che animò il diacono e martire Vincenzo,

e lo rese invincibile in mezzo ai tormenti,

perché anche la nostra fragile umanità

sia sostenuta dalla potenza del tuo amore.

Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio,

che è Dio e vive e regna con te,

nell'unità dello Spirito Santo,

per tutti i secoli dei secoli. Amen.


SULLE OFFERTE

Scenda come rugiada la tua benedizione, Signore,

sull'offerta che ti presentiamo

e ci confermi nella fede,

che il santo martire Vincenzo

testimoniò a prezzo della vita.

Per Cristo nostro Signore.

 

ANTIFONA ALLA COMUNIONE

«Chi vuole venire dietro a me, rinneghi se stesso, prenda la sua croce e mi segua», dice il Signore.


DOPO LA COMUNIONE

Mt. 16, 24

La partecipazione ai tuoi misteri,

ci comunichi, o Padre, lo Spirito di fortezza

che rese san Vincenzo fedele nel servizio

e vittorioso nel martirio.

Per Cristo nostro Signore.