Diocesi di Vicenza
 Liturgia » Celebrazioni e Riti » PROPRIO DEI SANTI DELLA DIOCESI DI VICENZA » 8 gennaio San Lorenzo Giustiniani 
Giovedì 9 Gennaio 2014
8 gennaio San Lorenzo Giustiniani   versione testuale
VESCOVO





 

MEMORIA

S. Lorenzo Giustiniani, nacque a Venezia da famiglia patrizia l’1 luglio 1381.

Ventenne si aggregò al gruppo di ecclesiastici che nell’isola lagunare di S. Giorgio in Alga attendevano alla riforma della vita sacerdotale e religiosa gravemente decaduta. Sacerdote nel 1407 divenne priore dei monasteri di S. Agostino di Vicenza e dei Ss. Fermo e Rustico di Lonigo. A S. Agostino riformò il monastero, rendendolo modello ideale di vita religiosa e pastorale, e si dedicò allo studio appassionato delle Scritture e dei Padri, di cui alimentò le sue opere ascetiche e mistiche che stanno a fondamento della spiritualità moderna. La vasta opera di riforma e di carità esplicata a S. Agostino gli meritò l’appellativo di "Vicentiae benefactor", attribuitogli dal vescovo Francesco Malipiero. Divenuto vescovo di Venezia (1433), per il suo zelo e per la sua eroica carità fu salutato da papa Eugenio IV "decus et gloria praesulum".

Nel 1451 Papa Nicolò V lo nominò primo patriarca di Venezia. Morì a Venezia l’8 Gennaio 1456.

Beatificato nel 1524, fu canonizzato nel 1690. È, con S. Marco, patrono di Venezia.


ANTIFONA D'INGRESSO

Vi darò pastori secondo il mio cuore, 

che vi guideranno con sapienza e dottrina. Ger 3,15

 

COLLETTA

O Dio, che hai donato a san Lorenzo Giustiniani

di conoscere le profondità del mistero di Cristo,

sapienza eterna che illumina il mondo,

concedi a noi, per sua intercessione,

di ricercare ciò che ti è gradito

e la forza di attuarlo nella nostra vita.

Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio,

che è Dio e vive e regna con te,

nell'unità dello Spirito Santo,

per tutti i secoli dei secoli.

 

SULLE OFFERTE

Guarda, o Signore,

questa tua famiglia raccolta intorno all’altare,

per intercessione di san Lorenzo Giustiniani

custodiscila sempre nella tua carità,

perché sia degna di offrirti il sacrifico di lode.

Per Cristo nostro Signore.

 

ANTIFONA ALLA COMUNIONE

O Signore, nostro Dio,

quanto è grande il tuo nome su tutta la terra! Sal 8, 2

 

DOPO LA COMUNIONE

O Padre, che ci hai nutriti di Cristo, pane vivo,

formaci alla scuola della tua sapienza,

perché sulle orme di san Lorenzo Giustiniani

possiamo camminare fra le vicende del mondo

sempre protesi versi i beni eterni.

Per Cristo nostro Signore.